BIOGRAFIA

MARIO PASCARIELLO

Subito dopo l’adolescenza lascia Lecce, la sua città natale.

Per molti anni vive una vita intensa, ricca di esperienze vitali e frequentazioni di vari tipi di persone ed ambienti non omologati agli schemi sociali prevalenti, caratterizzata da un simbiotico rapporto con la Natura, con particolare predilezione per il mare e il sole, costantemente proteso ad una intensa ricerca delle risposte alle grandi domande esistenziali: perché si soffre? perché si muore? Dio esiste? e se esiste, possiamo avere una relazione con Lui? perché l’uomo ha creato una struttura sociale che rende le persone infelici?...

Attingendo alla saggezza contenuta in vari testi di filosofia occidentale e soprattutto orientale, trova un sostegno teorico da fonti autorevoli al suo percorso di rinuncia ad una vita frenetica e superficiale, incentrata solo sui vacui piaceri materiali. Vive in modo libero dagli schemi precostituiti, abitando prevalentemente in fattorie autogestite, ashram e comuni a Firenze, Roma e Bologna, cercando di condurre una vita semplice ma profonda come insegnano i Saggi di ogni tempo.

Nella seconda metà degli anni 80 si iscrive all’Accademia di Belle Arti di Bologna, dove consegue il Diploma di Laurea in Pittura, e intraprende un percorso pittorico con esposizioni in tutta Italia. Verso la fine degli anni 90, consigliato da varie persone che apprezzavano la sua naturale vis comica, decide di iniziare un percorso formativo di attore comico, frequentando nel 2000 il Laboratorio Comico Permanente diretto da Bruno Nataloni, Corrado Nuzzo e Sandra Cavallini, esperienza interessante che gli consente di cominciare ad acquisire consapevolezza delle proprie potenzialità in prospettiva professionale. Dopo qualche altra esperienza formativa e la partecipazione ad alcuni festival di comicità, l’incontro con Tommaso MiceliMalaguti inaugura l’inizio di una ricerca artistica che va avanti con continuità dal maggio 2008 e che ha prodotto la realizzazione di due opere di teatro comicosatirico/esistenziale: Sto male fuori (debutto il 27 giugno 2009 al Teatro del Navile di Bologna) e O sei occupato O sei disoccupato (debutto il 2 giugno 2015 al Teatro del Lampadiere di Bologna).

FORMAZIONE E PRINCIPALI ESPERIENZE PROFESSIONALI

1986

Partecipa come attore e scenografo all’opera del “Theater Gotzenhain” (La barba del conte) di I. Calvino nella replica rappresentata a Pfoorzheim (Germania).

1988

- Cura la scenografia in collaborazione con Lino Marra dell’opera “Il Dibbuk” messa in scena dalla Compagnia “Istituto di ricerca teatrale” Bologna, rappresentata al Teatro Bellinzona di Bologna, definita “sobria ma intensa” in una recensione pubblicata sul Resto del Carlino del 27 gennaio 1988.

- Partecipa come attore e scenografo all’opera “L’enigma della sesta vocale” messa in scena dalla Compagnia “Centro teatrale Roselle” al Festival dell’Unità di Bologna.

2000 

- Attore coprotagonista nel cortometraggio “Continua” prodotto da Bradipo Film per la regia di Riccardo Sai. Questo cortometraggio ha partecipato al Festival degli Ultracorti di Roma.

- Frequenta il “Laboratorio comico permanente” condotto da Sandra Cavallini, Corrado Nuzzo e Bruno Nataloni.

2004

Partecipa al “Festival cabaret emergente” (Modena).

2005

Partecipa al “Premio Totò alla Comicità”.

2006

Partecipa al Concorso comico “B. Bellissimo” (Teatro Astra, Bellaria).

2007

Partecipa al “Festival nazionale e internazionale della risata” (Muggiò).

2009

- Attore nel cortometraggio “Il venditore” regia di Ruben Maria Soriquez.

- Il 27 giugno (replica il 28) debutta presso il “Teatro del Navile” di Bologna con lo spettacolo “Sto male fuori” da lui scritto e interpretato, regia di Tommaso MiceliMalaguti.
Lo spettacolo viene replicato varie volte nello stesso teatro nel corso della stagione 2009-10.
Dal 2010 al 2013 repliche in teatri e luoghi non convenzionali di Bologna (principali teatri di Bologna: Teatro Fantomas, Teatro Tivoli, Teatro San Salvatore).
Rappresentazioni fuori dalla provincia di Bologna: 2010 (dal 7 al 10 gennaio) “Teatro Abarico” di Roma - 2010 (20 marzo) - 2011 “La casa degli artisti” Lecce (8 agosto) e Biblioteca comunale di Rimini (2 marzo) - 2012 (31 marzo) Teatro Aldo Fabrizi di Morlupo (Roma).

2015 

Il 2 giugno debutta al Teatro del Lampadiere di Bologna con lo spettacolo da lui scritto e interpretato “O sei occupato O sei disoccupato” (regia Tommaso MiceliMalaguti). Replica nello stesso anno il 24 ottobre dello stesso anno nell’ambito della rassegna “Fermata Teatro”.

2018

Partecipa a OFF_Ortometraggi Film Festival di Borgagne (Lecce), con il corto “Un applauso a Madre Natura” di cui è autore, regista e interprete.

 

LA RICERCA CON MICELIMALAGUTI

Nella ricerca che sta conducendo in collaborazione con MiceliMalaguti, regista e supervisore, lavora con dedizione per poter esprimere la propria visione esistenziale-spirituale con la sua “naturale” espressività comicosatirica, in un continuo sforzo di depurazione della propria naturale teatralità da qualsiasi “artifizio recitativo”, in ossequio al principio guida del suo regista: “almeno a teatro…non facciamo teatro!”. Con la sua espressività “selvaggia” cerca di comunicare le proprie riflessioni, scaturite dall’osservazione dell’esistenza, senza mediazioni intellettualistiche e artifizi retorici. MiceliMalaguti così sintetizza: “Pascariello esprime con una ‘teatralità senza recita’ ciò che sente, ciò che osserva, ciò che pensa, in modo diretto, pastoso, vitale, sardonico e giocoso, comico ma serio.”

Una terza opera è prossima al debutto (previsto per l’autunno 2019). Si tratta di un monologo comicosatirico/esistenziale che propone in sintesi la visione filosofica dell’esistenza maturata nel corso della propria vita. Un concentrato della propria satira antropologica costruttiva che punta a ribaltare in modo sorprendente l’indiscussa superiorità dell’essere umano sugli altri animali. Tommaso MiceliMalaguti definisce l’opera “un messaggio all’essere umano, contro l’essere umano a beneficio dell’essere umano”.

MARIO PASCARIELLO

email  pscmario@hotmail.com

  • Facebook
  • YouTube
  • Instagram

All rights reserved 2019